La sicurezza in auto di un bambino è l’aspetto più importante da tenere in considerazione ogni qual volta si intraprende un viaggio, lungo o breve che sia. Soprattutto va posto lo sguardo su un fenomeno che si diffonde sempre più nel mondo: lasciare o dimenticare un bambino in automobile. 

Ragion per cui, finalmente dallo scorso novembre c’è stata l’attuazione dell’articolo 172 del nuovo Codice della Strada ovvero l’obbligo riguarda l’installazione a bordo dei veicoli di un dispositivo di allarme la cui funzione è quella di prevenire l’abbandono dei bambini di età inferiore ai quattro anni. Si attiva nel caso di allontanamento del conducente e può essere integrato nel seggiolino, oppure indipendente dal sistema di ritenuta del bambino”. Il dispositivo dovrà segnalare l’abbandono del minore mediante l’attivazione di un allarme che dovrà attirare l’attenzione del conducente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo.

È importante sottolineare che non solo i genitori devono essere provvisti di questo dispositivo, ma anche i nonni, gli zii, le babysitter e in generale chiunque, per un periodo di tempo breve o lungo, debba viaggiare con un bambino a bordo della propria automobile.

Le sanzioni: quanto si paga e quando si rischia la multa

I controlli e le relative sanzioni sono slittate a marzo. Ma cosa rischierà chi dopo quella data sarà beccato senza sistema antiabbandono?

Chi non si adegua alla nuova normativa rischia una sanzione amministrativa da 83 a 333 euro oltre alla decurtazione di 5 punti patente. A doverla pagare è il conducente o chi è tenuto alla sorveglianza del minore. Se poi, entro due anni dalla prima multa, lo stesso soggetto incorre un’altra volta in una delle violazioni riguardanti i sistemi di ritenuta, oltre alla sanzione pecuniaria avrà anche la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.

Ma quando il consumatore rischia la multa? Le possibilità possono essere diverse.

  • Non si ha il sistema antiabbandono.
  • Si ha un sistema che non è conforme ai requisiti del decreto attuativo.
  • Il sistema funziona con il dispositivo bluetooth, ma quaesto non è stato attivato oppure l’app non funziona.

Uno dei migliori sul mercato è Baby Bell, si tratta di un dispositivo antiabbandono con un doppio sistema di sicurezza: in caso di pericolo avvisa il genitore sia in automobile, sia attraverso lo smartphone. Esiste la funzione “messaggistica di emergenza”: sono inviati tre SMS in caso di mancata conferma di prelevamento. Il dispositivo è composto da un display acustico e visivo che si inserisce nell’accendisigari e da un sensore da inserire sotto il cuscino del seggiolino. Senza fili, il prodotto non necessita di connessione bluetooth ed è compatibile con App iOS e Android.

Share

You Might Also Like